Tecnologie di realizzazione delle infrastrutture interrate a basso impatto ambientale:
la nuova prassi di riferimento

Le tecnologie trenchless, o "no-dig", costituiscono una serie di sistemi e tecniche che permettono la posa, il risanamento e la sostituzione delle reti dei sottoservizi con un limitato o nullo ricorso agli scavi a cielo aperto. Tali soluzioni hanno un elevato contenuto tecnologico e richiedono, pertanto, un alto livello di professionalità da parte di chi le adotta.

La nuova prassi di riferimento UNI/PdR 26:2017 inerente le tecnologie di realizzazione delle infrastrutture interrate a basso impatto ambientale fornisce linee guida per i sistemi per la localizzazione e mappatura delle infrastrutture nel sottosuolo, la posa di tubazioni a spinta mediante perforazioni orizzontali, i sistemi di perforazione guidata (Trivellazione Orizzontale Controllata - TOC).
Il documento sarà presentato e discusso con gli esperti che hanno contribuito al lavoro.

La partecipazione è gratuita, previa iscrizione da effettuarsi compilando il modulo sottostante.
Le richieste saranno accolte fino al raggiungimento della capienza della sala.

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono da compilarsi obbligatoriamente.

* Luogo e data:
* Nome:
* Cognome:
* Organizzazione/Azienda:
* Email:
Telefono:
Fax:
* Autorizzo a inviarmi informazioni - anche commerciali - da parte degli organizzatori e/o degli sponsor dell'iniziativa:
  NO
UNI tratterà i dati forniti ai sensi del D.Lgs. 196/03 sulla tutela dei dati personali.
Privacy Policy del Sito UNI >>


    


Per informazioni:
Direzione Relazione Esterne, Sviluppo e Innovazione
Tel. 0270024309
Email: relazioni.esterne@uni.com

IATT, Segreteria Organizzativa
Tel. 0639721997
Email: iatt@iatt.info